Get Adobe Flash player

La viticoltura Ticinese

Il vigneto ticinese fu praticamente distrutto alla fine del secolo scorso da un parassita importato dall'America: la fillossera.

Fu allora che i viticoltori decisero di imboccare una strada ben determinata onde dare una precisa connotazione al futuro vino ticinese.
I responsabili del settore viticolo di allora intrapresero una rigida opera di ricerca riguardante le diverse varietà di uve al fine di poter selezionare quella che meglio si sarebbe adattata alla situazione del terroir e climatica del cantone, potendo così assicurarsi la produzione di un vino di qualità e tipicamente ticinese.
Fu così che dopo diversi anni di sperimentazioni si poté identificare nel Merlot, vitigno importato dal Bordolese, la varietà che più si sarebbe adattata a tale sogno.
E si può ben dire che fu una scelta avveduta: infatti delle 12'000 piantine di Merlot di allora il Ticino viticolo è cresciuto fino a coprire oggigiorno circa 1'040 ettari della sua superficie ove sono a dimora all'incirca 3,1 milioni di ceppi dei quali 2,5 milioni circa sono di Merlot, mentre il resto comprende uve bianche da vino, nostrane rosse e uva americana utilizzata principalmente per la produzione della ben nota grappa.

Re della produzione viticola ticinese é quindi il Merlot che sempre più negli anni si é conquistato un posto di assoluto valore a livello svizzero e, soprattutto negli ultimi anni, anche a livello internazionale.


La tenuta Colle D'Avra, dopo un lungo periodo di abbandono, nei primi anni ’80, ha quindi dato fiducia soprattutto ai vitigni di Merlot, creando nuovi vigneti e nuovi impianti che stanno tutt’ora generando ottimi vini.

 

Castel San Pietro, soleggiato comune del Mendrisiotto (regione più a Sud del Ticino), può vantarsi di essere il comune del Cantone con la più estesa superficie di terreni dedicati alla coltivazione di uve Merlot.
Il Mendrisiotto stesso fornisce circa il 40% dell'uva prodotta nell'intero Cantone Ticino.

Le Cantine dell'azienda    Colle D'Avra

 

Curate in ogni dettaglio, le cantine dell'azienda vitivinicola Avra offrono le condizioni ideali per ospitare il lungo processo di produzione del vino. La temperatura e l'umidità vengono costantemente monitorate da tecnologie specializzate.

La maturazione e l'invecchiamento in barriques di rovere francese, avvengono in una cantina in muratura in pietra naturale nella Tenuta stessa con condizioni di temperatura e umidità ottimali e costanti in ogni periodo dell'anno.

La lavorazione dell'uva e del vino, avviene in modo artigianale con l'aiuto di macchinari tradizionali e alcuni automatizzati.

L'importanza del lavoro manuale dell'uomo è ben visibile nel prodotto finale che viene creato e imbottigliato con tanta dedizione e passione, sinonimo di garanzia di una qualità elevata del prodotto finale .

Durante la vendemmia e le successive fasi, la selezione dei grappoli, per esempio, viene ancor oggi fatta completamente  a mano!